Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

La ch'alla delle capre/1


Un giorno incontriamo Zenobia per la strada e ci dice: “Hermanitas, giovedì venite alla ch’alla delle capre a casa mia!” Era quasi doveroso dirle di sì, perché sono mesi che la sua famiglia ci invita, e non abbiamo trovato il tempo per farlo.
La casa di questa umile famiglia si trova sull’altra sponda del fiume che costeggia Vilacaya: la luce è arrivata a quel gruppo di case solo l’anno scorso, e quanto riguarda l’acqua, gli abitanti scendono al fiume e la portano alle case con la forza delle proprie braccia.

la signora Catalina ci riceve nella sua casa
Siamo partite, sotto un sole cocente, alle tre del pomeriggio del secondo giorno di Quaresima, in pieno Carnevale per la gente della campagna: qui, infatti, la festa è iniziata solo il Martedì Grasso. Tutta la settimana continueranno le ch’alle, in casa o in luoghi pubblici (il sabato seguente la popolazione si riunirà per ch’allare la pompa e la cisterna dell’acqua).


le capre arrivano dal pascolo
Arriviamo per prime: le capre sono ancora al pascolo, e le donne di casa sono indaffarate a cucinare per la festa. Catalina e Juan, i genitori di Zenobia, ci offrono chicha (si pronuncia: cicia), la bevanda tipica, fatta con mais fermentato. Poco a poco arrivano gli altri invitati, tra cui una famiglia originaria di Vilacaya, ma oggi residente nella città di Potosí. Ci invitano ad entrare nel recinto degli animali, in cui già sono state preparate banche per i partecipanti.



la minuscola entrata al recinto delle capre
Quando tutti ci siamo sistemati, le ragazze presenti fanno entrare, poco per volta, le capre giovani. Le prime
due sono adornate con stelle filanti e ch’allate con coriandoli, segni immancabili della festa e dei festeggiati: infatti, sono proprio loro al centro dell’evento/rito, è per loro che si fa la ch’alla, per auspicare un anno di salute e prosperità/fertilità. 

le capre pronte pper kla ch'alla
E’ certo che, quello che viene in seguito, non sembra a favore delle bestiole: il signor Juan, come capo famiglia, prende il suo coltello affilato e taglia una parte dell’orecchia, come marchio di appartenenza. 

Catalina pronta per distribuire chicha e cibo

Juan adorna le capre prima della ch'alla

La ch'alla delle capre/1 La ch'alla delle capre/1 Reviewed by Stefania Raspo on 01:30 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.