Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

Missione di Vilacaya: bilancio di un anno

Quando si arriva al termine di un anno, si fanno i bilanci, in tutti i sensi, e anche alla nostra missione in Vilacaya fa bene rivedersi, per riconoscere la presenza di Dio, compagno di viaggio e di missione e ringraziare per la sua presenza amorosa. Il 2014 è stato il secondo anno della nostra presenza in Vilacaya, e sono evidenti i passi (molti) compiuti, i cammini intrapresi, le relazioni tessute con la nostra gente.
Nel mese di gennaio si è svolto il “campamento”: l’estate ragazzi per i nostri bimbi di Vilacaya, nella quale hanno preparato splendidi lavoretti, pregato e pranzato insieme. Una maniera per intrattenere i piccoli e assicurargli un pasto al giorno. In questa occasione hanno aiutato suor Gabriella due giovani donne: Marcela di Poopó e María di Buenos Aires.

l'Estate Ragazzi al Calvario
Seconda festa della Madonna della Candelaria (la candelora) il 2 di febbraio, che segna un anno del nostro arrivo a Vilacaya, e prima festa per P. Emilio Quispe, nuovo e giovanissimo parroco di Puna e Vilacaya, con il quale collaboriamo molto bene tutto l’anno pastorale.

In febbraio arriva Gabriela, giovane argentina in discernimento vocazionale, che rimane con noi fino a giugno, ed in marzo suor Maria Elena si unisce definitivamente alla comunità, dopo quasi tre mesi vissuti nel 2013. La sua presenza dà un tocco particolare alla vita fraterna e all’apostolato: siamo tre sorelle molto diverse una dall’altra, ma insieme formiamo un mosaico molto bello (scusate la modestia…).

la comunità con Gabriela
In aprile iniziamo l’avventura della mensa per studenti, tanto richiesta dalle famiglie: un attività che ci impegna in tempo, energie e risorse, ma che dà un servizio essenziale per i ragazzi della scuola e ci permette di conoscere le famiglie e le loro necessità (vedi articolo: “Date loro voi stessi da mangiare”).

A livello pastorale, la visita alle comunità è stata caratterizzata dalla preparazione delle Prime Comunioni: circa 200 ragazzi hanno ricevuto per la prima volta il Corpo e il Sangue di Cristo.

E’ stato pure un anno di molte visite significative: in giugno, la visita canonica con Madre Simona e suor Natalina, consigliera generale. In luglio, due amiche spagnole: Malú e Carmen, in agosto è stata la volta delle italiane: Maria, mia mamma, e Silvia, Ilaria ed Elisa. Presenze belle e positive per la nostra gente e per noi sorelle.

Se scendessi nei dettagli, penso che scriverei un libro… nella mente passano tanti volti, molti ricordi... lasciamo così, la sintesi super sintetica, mentre lascio ad alcune foto il resto della narrazione, sempre “in tutti i sensi”.


Missione di Vilacaya: bilancio di un anno Missione di Vilacaya: bilancio di un anno Reviewed by Stefania Raspo on 01:00 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.