Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

Il Pane della Vita

L’anno 2014 (secondo anno di missione in Vilacaya) è stato caratterizzato a livello pastorale dalle numerose comunità che hanno chiesto di preparare i propri ragazzi al sacramento della Confessione e alla Prima Comunione. Noi sorelle, in collaborazione con P. Emilio, abbiamo accompagnato cinque gruppi di ragazzi, per un totale di circa 200 preadolescenti. E’ stata un’esperienza particolarmente bella, che ci ha riempito il cuore di molta gioia, soprattutto quando, alla fine del cammino, li abbiamo visti – emozionati e seri – ricevere la Prima Comunione e accendere la candela che, come si usa da queste parti, i ragazzi portano alla celebrazione e rimane un ricordo della festa.

i ragazzi di Uvila

i ragazzi di Ñuqui

Nell’altipiano andino si dà molta enfasi alle feste cristiane del Battesimo e del Matrimonio, mentre per la Prima Comunione e la Cresima la famiglia è quasi assente. E’ una situazione a cui cerchiamo di abituarci, però bisogna dire che in comunità come Uvila i professori hanno coinvolto i genitori che hanno preparato una festa con i fiocchi, degna di questo importante momento.

p. Emilio alza il pane della vita e il calice della salvezza

Durante l’anno gli insegnanti si sono impegnati a lavorare con i ragazzi alcuni sussidi adattati alla nostra realtà di campagna (i libri di catechismo, sebbene numerosi, il più delle volte rispecchiano di più il contesto urbano e la realtà familiare delle città). Pensando che, in molte comunità, ricevono il sacerdote per la Messa poche volte l’anno, bisognava offrire ai ragazzi un incontro con Cristo, basato sulla Parola di Dio, quindi dare alcune dritte sull’Eucarestia, ma soprattutto lasciar loro questo messaggio insistentemente: Dio non è una divinità con la frusta, è un Dio Amore che è pazzo di affetto e passione per ciascuno di noi.

i ragazzi stringono la candela, simbolo della prima Comunione ricevuta
il gruppo di Vilacaya
Una cosa commovente è che i ragazzi si sono sentiti accompagnati da noi suore: poco per volta si sono aperti (generalmente la nostra gente è timida) e il giorno della Prima Comunione molti sono venuti a salutarci con grande affetto, chiedendoci quando saremo ritornate. Ritorneremo, ci siamo così appassionate per i piccoli delle nostre comunità, che sarà difficile dimenticarsi di loro! 

la Prima Comnuione en Kepallo

il gruppo di Kepallo
Il Pane della Vita Il Pane della Vita Reviewed by Stefania Raspo on 01:00 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.