Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

Al momento giusto: la beatificazione di suor Irene Stefani

Chissà suor Irene, là nel Cielo, come sarà arrossita e avrà spalancato i suoi occhi dolci nel vedere con quanta grandezza e solennità il suo popolo del Kenya ha celebrato la sua beatificazione!
Una cosa è certa: al momento giusto, quel momento pensato da Dio fin dall'eternità, è stata riconosciuta la sua santità da parte della Chiesa.

i ragazzi danzano durante la celebrazione a Nyeri 
Subito dopo la sua morte, suor Ferdinanda (la superiora che - dopo tante insistenze di suor Irene - le aveva permesso di donare la propria vita a Dio) ha raccolto le memorie sulla vita di questa missionaria che - nonostante la sua donazione eroica era comune anche alle sue compagne di apostolato - sembrava che avesse qualcosa in più. Erano gli anni Trenta del XX secolo.

il coro era composto da 600 cantori! 
Cinquant'anni dopo, negli anni Ottanta, inizia il processo diocesano per la Beatificazione, quindi trent'anni dopo, nel nuovo secolo, si riconoscono le virtù eroiche di suor Irene e il miracolo di Nipepe. Il tempo sembra scorrere lento, in questo processo, eppure alla Beatificazione ho avuto come la sensazione che questo era il tempo giusto per celebrarla: quanti vescovi autoctoni lì, attorno all'Altare! Quanti sacerdoti, religiose del Kenya a celebrarla! Quando suor Irene è arrivata in Africa, il Vangelo era appena stato annunciato, e lei è stata una delle seminatrici silenziose e fedeli che hanno gettato il seme.

P. Pasqualetti postulatore della Causa con sr Serafina
e l'animatore locale della celebrazione
Ora la Chiesa del Kenya è viva, ricca di vocazioni e carismi. Il cardinale di Nairobi, mons. Njue, ha fatto un appello alla sua chiesa ad aprirsi alla missione, come risposta al dono della fede ricevuto dai missionari, e persino il presidente del Paese ha ripreso il tema. Fa venire le lacrime agli occhi pensarmi parte di questa storia di annuncio e di salvezza che la mia famiglia missionaria ha potuto scrivere con l'aiuto di Dio e della Madonna Consolata. Sì, era proprio il momento giusto per celebrare non solo Irene, ma tutte le sorelle e fratelli che, con generosità e carità, hanno annunciato Cristo ai popoli del Kenya. Ed ora andiamo! Ci sono altri paesi che ancora non conoscono il Suo Nome...

sr Margarita ha seguito la Causa negli ultimi anni. Nella foto è in mezzo a due parenti di suor Irene


la domenica 24 maggio il sarofago dei resti di suor Irene sono portati in Cattedrale a Nyeri
Domenica 31 maggio è stata la volta del "nido": ad Anfo (Brescia) suo paese Natale, la diocesi di origine di suor Irene si è riunita per dire "grazie" di questo dono alla Chiesa. Ecco alcune foto di questa festa gioiosa e riconoscente a Dio per le sue meraviglie:

il paese si è vestito a festa con immagini della sua Beata Irene

p. Pasqualetti, postulatore della Causa di Beatificazione
e sulla destra mons. Monari, vescovo di Brescia, durante la Messa di ringraziamento

Al momento giusto: la beatificazione di suor Irene Stefani Al momento giusto: la beatificazione di suor Irene Stefani Reviewed by Stefania Raspo on 01:30 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.