Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

La famiglia che sogniamo

“Spirito di famiglia” è un espressione che frequentemente riempe la bocca di un missionario o missionaria della Consolata. E´un ideale che stava molto a cuore al nostro Fondatore, il Beato Giuseppe Allamano: non aveva fondato un istituto qualsiasi, ci voleva diversi e ci voleva famiglia: padri, fratelli e suore (ed oggi laici).

Selfie di famiglia
L’essere famiglia è una dimensione di vita che attrae oggi come ieri: molti giovani sono affascinati dalla fraternità e la vita comunitaria è rivestita di molte aspettative. Ma la vita è fatta di ideali a cui tendere e anche di un cammino intrapreso “masticando miserie”, come dice un canto argentino... E allora molte volte lo “Spirito di famiglia” rimane un bel sogno sulla carta... ma non sempre, ed oggi vi racconto come lo abbiamo potuto vivere splendidamente nella Settimana Santa 2017.
Alla vigilia della Domenica delle Palme sono arrivati in Vilacaya Padre Marcos – coreano – e Padre Mauricio, argentino, entrambi lavorano in Argentina e da tempo suor Gabriella aveva chiesto loro di animare la “Pasqua Giovane Missionaria” nella nostra missione. E così, ci siamo ritrovati seduti attorno ad un tavolo sei persone: due uomini, quattro donne, provenienti da quattro continenti e cinque paesi diversi. Non c’era problema di comunicazione, nessuno shock culturale, tutti parlavamo la stessa lingua, lo spagnolo, e soprattutto lo stesso linguaggio del cuore: l’annuncio di Cristo, lì dove Lui ci vuole.



Padre Mauricio e Padre Marcos si sono subito sentiti a casa, e noi sorelle subito in famiglia con i due. E’ stata una settimana intensa, fatta di visite alle comunità e preparazione del ritiro per i nostri giovani. Ognuno con le sue capacità e inclinazioni. Padre Mauricio una volta ci ha detto: “Voi che siete donne, avvicinatevi a quella ragazza e chiedetele come va...” Proprio come è avvenuto all’inizio della nostra storia: i confratelli hanno chiesto al Fondatore delle donne che – vivendo lo stesso carisma – potessero arrivare là dove gli uomini non possono. Ciascuno con le proprie potenzialità, e sempre per l’annuncio del Vangelo.
Davvero Vilacaya permette questa esperienza di famiglia: lo abbiamo vissuto tante volte con la presenza dei nostri Laici Missionari di Argentina, ed ora anche con i confratelli. Una sola famiglia per poter crescere nel cammino e sogno di Dio: fare dell’umanità una sola famiglia.





La famiglia che sogniamo La famiglia che sogniamo Reviewed by Stefania Raspo on 01:00 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.