Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

Buon viaggio!

Camila era una giovane argentina con un sorriso dolce e la battuta ironica sempre pronta. Ci siamo incontrate a Sao Paulo, tutte e due con gli occhi rotondi, tanto erano tesi a conoscere il nuovo mondo che il Signore ci aveva preparato. Siamo entrate insieme in Noviziato e quasi sempre abbiamo lavorato insieme in questo tempo tanto intenso e speciale che prepara alla professione religiosa.
Ci siamo reincontrate da suore, in Argentina, nel 2011. E l’anno seguente abbiamo vissuto insieme un tempo intenso e significativo nella missione di Comandancia Frías (se volete sbirciare, guardate i post di questo blog del 2012).

Camila è la prima da destra, nella nostra comunità di COmandancia Frias
Poi le nostre strade si sono divise: io sono partita per la Bolivia, e lei, dopo un tempo di discernimento, ha deciso di lasciare la vita religiosa. Ma abbiamo continuato a seguirci, per lo meno con i mezzi di comunicazione.

Cami era più piccola di me, eppure il Signore l’ha chiamata prima: a fine agosto in un incidente stradale hanno perso la vita i suoi genitori – tanto cari – e lei, dopo alcune ore di stato grave.
Ho sempre considerato Camila una compagna di viaggio. Mi viene in mente l’immagine di quelle persone che stanno al tuo fianco mentre guidi e che ti danno serenità. I quechua hanno questa visione della morte: di un viaggio verso il grembo divino.


facendo empanadas
Voglio esserti compagna di viaggio, Cami. Qui la mia gente fa di tutto perché il defunto possa fare bene e senza complicazioni questo viaggio di ritorno. E io lo farò per te. Perché tu possa arrivare bene alla casa di Dio, e un giorno ci incontreremo di nuovo: aspettami con un mate amargo e la chitarra pronta per suonare. Insieme canteremo: “Prueben qué bueno es el Señor, hagan la prueba y véanlo…” così come me lo avevi insegnato tanti anni fa… Buon viaggio! 
Buon viaggio! Buon viaggio! Reviewed by Stefania Raspo on 01:30 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.