Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

16 anni fa

Era un giovedì, quell’11 ottobre. Esattamente un mese prima erano cadute le Torri Gemelle e gli USA feriti avevano iniziato a bombardare il povero Afghanistan, alla ricerca di Osama Bin Laden. Il cielo era di un celeste intenso, come si può godere nell’ottobre.

foto di altri tempi, che ha scovato non so dove suor Maria :-)

Da Revello siamo partiti per Caprie, in Valle Susa, i miei genitori, il mio caro parroco ed io. Dopo la Messa, un pranzo di festa che la comunità mi dava di benvenuto, quindi nel pomeriggio i miei genitori, al salutarmi, avevano le lacrime agli occhi. E arriva la domanda: “Sei contenta?” La mia risposta sicura: “Si”. “Allora non ti preoccupare se piangiamo, a noi passerà. Quello che vogliamo è che tu sia contenta”. Credo che è il regalo più bello che ho ricevuto nei miei primi quarant’anni di vita, l’amore che lascia libertà. Liberà per volare.
Sono passati 16 anni, potrei dire: sono volati, ma non è proprio così. Sono passati, e passati intensamente. Non mi sono risparmiata nel cammino di crescita per la vita consacrata e missionaria, e il Signore ha risposto ai miei desideri di bene con molte grazie e tante persone giuste al momento giusto. Per questo, ricordare l’11 ottobre è per me, ogni anno, un dire GRAZIE dal più profondo del mio cuore.

un po' più recente, ma vecchia lo stesso!
Ogni tanto mi sorprendo in Bolivia, e mi dico: “Ma come sono arrivata qui?” Passo dopo passo, sforzo dopo sforzo, a suon di grazia su grazia, con nel cuori desideri e sogni grandi, e un Signore con il cuore più grande del mio, che non si è mai risparmiato per darmi il meglio.
Volti, tanti volti mi passano davanti: gli amici della Parrocchia con i quali sono cresciuta. Quelli della Valsusa con cui ho conservato un legame di profonda amicizia fino ad oggi. Quindi i compagni di viaggio del Brasile, di Roma e Nepi, dell’Argentina e oggi della Bolivia. Allora mi rendo conto di quanto il cuore cresce, nella misura in cui sa fare spazio a altre vite e altri cuori, lasciare che l’Altro mi arricchisca e mi faccia crescere, e sia una presenza sempre, anche nella distanza.

11 ottobre, giorno di grazia, 16 anni fa. E anche oggi

16 anni fa 16 anni fa Reviewed by Stefania Raspo on 01:30 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.