Guarda, vedi, tocca, annusa, gusta la missione!

Missione in famiglia

E’ ormai una bella, bellisima tradizione l’arrivo di Nestor e Rosario nel mese di novembre. Questa coppia argentina di Laici Missionari della Consolata per il terzo anno consecutivo è venuta a Vilcaya per condividere con noi la missione. Genitori e nonni a tempo pieno, con un impegno pastorale significativo nella diocesi Merlo e Moreno, i due amici si ritagliano due settimane per venire qui a Vilacaya, e sono realmente una presenza molto positiva, sia per la gente, sia per la nostra comunità.
Quest’anno hanno voluto arrivare per la festa dei Santi e dei Defunti, dopo aver sentito da noi quanto è importante per il popolo andino. E l’hanno vissuta veramente con una intensità tutta speciale, che ha lasciato un segno nelle loro vite.



Nestor è diacono permanente, ed ha celebrato in varie comunità. Rosario è un’artista che conosce tante tecniche di manualità. Ciascuno con i suoi doni ha saputo arrivare al cuore delle persone incontrate. E quando già erano di ritorno a Buenos Aires, chiamano ancora dalle comunità per avere “il padrecito” che celebri!
Sono ritornati a Uvila, dove già avevano animato il campo scuola di Natale con suor Gabriella, suor Maria Elena e suor Nair. Se per la gente è una gioia l’essere visitati, pensate a quanto significativo sia che qualcuno ritorni a visitarli!



Visite ai cimiteri, alle case, alle scuole... Con il caldo del solleone e sperando nel dono della pioggia. Proprio il pomeriggio che dovevano partire per l’Argentina, è scesa un po’ di pioggia: una benedizione per noi e forse un segno di come Dio ha benedetto la vita di questa coppia impegnata nell’annuncio della Parola di Dio, che non si ferma agli ambienti conosciuti e controllati della propria parrocchia, bensì si apre all’incontro di un’altra cultura, distante due giorni di viaggio, diversa nella sua cosmovisione, però che aspetta l’annuncio che Dio è amore.
Allo stesso tempo Nestor e Rosario hanno sentito di tornare a casa con lo zaino pieno della ricchezza della cultura quechua: in Argentina ci sono tanti boliviani, molte volte vittime di pregiudizi e disprezzo. Uno dei desideri di Nestor e Rosario è proprio di conoscere di più i vicini di casa che sono spesso migranti boliviani, superare i pregiudizi e comprendere cosa significa vivere in un ambiente totalmente diverso da quello in cui sono nati.

Sì, la pioggia vi ha benedetti, e noi chiediamo al Signore che vi benedica in questo desiderio di 
annuncio, di servizio alla Chiesa e di incontro con i fratelli.


Missione in famiglia Missione in famiglia Reviewed by Stefania Raspo on 01:30 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.